1. Homepage
  2. Fritto
  3. Arancini della zia Concetta

Arancini della zia Concetta

  • recipe image cover

BOOKMARK

PRINT

SHARE

DELICIOUS

Descrizione

Arancini della zia Concetta

Gli arancini della zia Concetta sono insuperabili e del tutto simili a quelli che preparava Nunnari a Messina, una famosa rosticceria nota in tutta la Sicilia.

La zia Concetta è la zia di mio marito ed abita a Milazzo, è un’ottima cuoca ed ogni volta che andavamo a pranzo da lei si mangiava benissimo e tantissimo.

Gli arancini messinesi sono una delizia, quelli rossi cioè con il ragù sono i classici ma le versioni del ripieno possono essere tantissime.

 

 

 

Io preferisco fare gli arancini tondi e non a forma di goccia  per due motivi, si sente di più il ripieno ed il rischio che si aprano durante la frittura è minore.

Vi dò due versioni quella con il ripieno con il ragù di trita e piselli  e quella  con un ripieno di speck e fontina valdostana.

Provateli !sono ottimi da mettere in tavola per una festa di compleanno i bambini ne vanno matti soprattutto la versione speck e fontina se fatti un po’ più piccoli sono perfetti come rosticceria mignon insieme a pizzette e sfogliatine.

 

 

Nutrition

Ingredienti

Per gli arancini:
1 kg di riso carnaroli
1 litro e mezzo acqua
4 dadi da brodo
200 gr burro
3 bustine di zafferano
Per il ripieno:
500 gr ragù con i piselli
200 gr provoletta
200 gr mortadella a dadini
oppure:
200 gr speck
200 gr fontina valdostana
salsa di pomodoro
Per la panatura:
pangrattato
4 uova
per friggere:
2 litri di olio di semi
* Click to ingredient to choose one

Directions

1
In un tegame mettere il riso, l'acqua, il burro, lo zafferano e i dadi, io uso quelli senza glutammato
2
Cuocere a fuoco medio fino a quando l'acqua non si asciuga
3
Mettere a raffreddare in un vassoio o un piatto largo
4
Bagnarsi le mani e mettere una quantità di riso quanto il palmo della mano
5
riempire con 1 cucchiaio di ragù freddo, 3 cubetti di formaggio e 3 di mortadella
6
cercare di chiudere l'arancino con dell'altro riso e formare una palla
7
sbattere le uova e passare gli arancini prima nelle uova e poi nel pangrattato
8
portare l'olio a temperatura alta in un tegame alto
9
immergere tre o 4 arancini per volta e cuocere fino a doratura
10
servire caldi possono essere conservati in frigo e riscaldati il giorno dopo